#berloniLecco

E’ Lei!

by wp_4258095 |febbraio 13, 2018 |0 Comments | Uncategorized | , , , ,
Fino al 31 Marzo… Panzeri Arredamento soddisfa il tuo desiderio. Ti aspettiamo nei nostri Showroom
– 3 ELETTRODOMESTICI IN OMAGGIO (forno, frigorifero, piano cottura) – TASSO 0% sull’acquisto di una cucina Berloni.


Piccoli trucchi per una cucina più leggera

by wp_4258095 |febbraio 6, 2018 |0 Comments | Uncategorized | , , ,

Vivere la propria cucina significa conoscerla in tutti i suoi aspetti: ecco alcuni piccoli trucchi per cucinare ricette semplici e meno semplici, con un occhio di riguardo alla linea e alla… digestione!

1) La “Bagna caoda” (si legge cauda) è un tipico piatto piemontese a base di aglio, acciughe e olio. Anche se i puristi potrebbero rabbrividire al solo pensiero, sappiate che è possibile cucinare la bagna caoda senza aglio, sostituendolo con il “topinambur” (detto anche rapa tedesca, in piemontese “ciapinabò”): otterrete un piatto gustoso e leggero, adatto anche ai palati più delicati.

2) Il tiramisù, dolce classico e amatissimo a basa di mascarpone e caffè, si prepara con i biscotti Savoiardi. Per rendere il dolce più cremoso, accentuandone persino il sapore, è possibile però sostituire i Savoiardi con i Pavesini, più sottili ma dal gusto decisamente inconfondibile.

3) Uova e ingredienti a scelta: ecco pronta la frittata. Una volta mischiati tutti gli ingredienti, si può cuocere la frittata in forno anziché in padella, evitando così di utilizzare ulteriore olio.

4) Infine, un consiglio per una ricetta semplicissima e veloce: gli hamburger in padella. Provateli a cuocere nell’acqua anziché nell’olio: ne guadagnerete in gusto e salute!

Cucina Green

by wp_4258095 |febbraio 4, 2018 |0 Comments | Uncategorized | , ,

A meno che non siate vampiri, o che non vi stiate recando a un incontro galante, non abbiate timore e preparatevi una buona pietanza condita con uno o più spicchi di aglio.
Le proprietà curative della pianta, infatti, sembra fossero ben note fin dai tempi degli antichi egizi, quando l’aglio rientrava nella dieta degli schiavi per mantenerli in salute.
Ricco di minerali e vitamine, l’aglio rafforza il sistema immunitario, riduce pressione e colesterolo, rinforza le ossa ed è un potente antibatterico.
L’unico appunto è che, per ottenere alcuni dei risultati appena descritti, pare sia necessario assumere non meno di quattro spicchi di aglio al giorno: un toccasana per il nostro organismo, un problema per la nostra vita sociale. Il caratteristico “alito pesante” è infatti dovuto alla digestione dello zolfo presente nella pianta.
Ad ogni modo, tralasciando l’alitosi, l’aglio si presta ad essere utilizzato in svariate ricette, dalle più elaborate alle più elementari. Basti pensare che una delle ricette tipiche piemontesi è la “soma d’aj” (traducibile come “carico di aglio”), tanto semplice quanto squisita: si prende una fetta di pane, la si sfrega con una testa d’aglio e le si versano
sopra un po’ d’olio e un pizzo di sale.
Una bontà pronta in meno di un minuto, e una merenda d’altri tempi che varrebbe la pena riscoprire e riproporre. Per i più grandicelli, accompagnandola con un buon bicchiere di Barbera.
E mentre in molti ci provano… qualcuno ci riesce, altri falliscono e ritentano. La parola d’ordine rimane però sempre una: dimagrire. È importante però dimagrire in modo sano, ricordandosi che dimagrire significa soprattutto alimentarsi in modo corretto per vivere in
forma: è quindi importante affidarsi ad esperti e consumare le giuste porzioni dei giusti alimenti.
Già, ma quali sono i cibi corretti?
Soprattutto, qual è l’alimento con il minor numero di calorie?
Il finocchio.
Con le sue 9 calorie per etto, il finocchio è il cibo che dà il minore apporto energetico.
Inoltre, contiene solo l’1% di zuccheri e, grazie all’elevato contenuto di acqua e di potassio, è anche un ottimo diuretico e depurativo. Queste sono solo alcune delle caratteristiche di questo ortaggio buono sia crudo che cotto, mentre i suoi semi possono essere usati come ingrediente per tisane.
E se non volete dimagrire ma solo gustarvi un’ottima verdura in una sua piacevole variante, provate i finocchi gratinati al forno con besciamella: forse non perderete un etto, ma sicuramente guadagnerete una nuova ricetta da segnare in agenda.